Creare un terminale per la lettura dei codici a barre

Attraverso le opzioni presenti sulle tabelle, un telefono e un lettore a codice a barre è possibile creare un completo e funzionante terminale per la lettura dei codici a barre da utilizzare ad esempio, all'interno dei magazzini per creare rapidamente i documenti di trasporto con Nios4. Hardware Per creare fisicamente il terminale utilizzeremo un normale telefono Android e un lettore a codice a barre bluetooth Eyoyo . Questo lettore è studiato espressamente per essere collegato a un telefono e attraverso il bluetooth simulare l'input della tastiera.   Impostazione della tabella Andiamo sulle opzioni delle tabelle . In questo caso attiveremo la lettura dei codici a barre della tabella che gestisce le righe di dettaglio di un ddt di acquisto. Per configurare correttamente la lettura occorerrà impostare tre parametri. Il primo è il campo sottotabella da utilizzare. Questo viene utilizzato per poter selezionare l'articolo da inserire sulla riga del ddt. In questo caso il campo

Autofatture 2022: la Fatturazione elettronica per acquisti esteri con Nios4

L'Autofatturazione sostituisce l'Esterometro





Guida all'Autofatturazione elettronica con Nios4

La prima cosa da sapere è quali operazioni e soggetti devono obbligatoriamente adottare l'autofatturazione. L'esterometro è abolito per tutti dal 1 luglio 2022.

Se sei un'Azienda che acquista Beni e Servizi da soggetti esteri non stabiliti ai fini IVA in Italia, continua a leggere questa guida...

Per chi emette fatture elettroniche con i Gestionali e App Nios4 ci siamo aggiornati alle nuove normative sulla Fatturazione elettronica e, abbiamo sviluppato il componente che ti permette di aggiungere l' autofatturazione, che seguirà una propria numerazione, separata rispetto alla fatturazione attiva.
L'autofatturazione riguarda i seguenti tipi di documenti - TD17, TD18, TD19 - ossia le cessioni e prestazioni effettuate e ricevute da soggetti esteri o non stabiliti ai fini IVA in Italia, vanno compilate tramite regolare Fatturazione Elettronica e trasmesse via Sistema di Interscambio, vista l'abrogazione dell'Esterometro.

 

Creazione Autofatturazione con Nios4

1. Acquista il Componente per l'Autofatturazione.
2. Verrai contattato da un nostro tecnico per concordare un appuntamento in remoto per l'installazione del Componente e le istruzioni per l'utilizzo.

3. Dopo aver eseguito l'installazione del pacchetto Autofatturazione nel Gestionale, ti apparirà la Sezione Autofatture nel gestionale, apparirà un bottone autofattura per crearne una nuova, che avrà una numerazione separata* dalle altre fatture di Vendita. Scegli il tipo di documento che ti serve e procedi alla compilazione. Non ti resta che creare in 1 click XML e sei pronto per l'invio dell'Autofattura tramite il tuo fornitore per lo SDI o tramite il tuo commercialista.

 
Scopri il Componente


*Numerazione separata: il contatore delle autofatture è separato rispetto a quello degli altri documenti e il formato del contatore deve essere diverso da quelli già utilizzati. Ad esempio se per le fatture di vendita viene utilizzato un 001, per le Autofatture potreste utilizzare un AF001. Il campo non può contenere spazi, ne punteggiatura.



Nello Specifico Compilazione Campi per il TD17:

  • TD17 Integrazione o autofattura per acquisto servizi dall’estero, ad esempio licenze software e consulenze. Autofattura  per il reverse charge esterno, dove il fornitore dei servizi è un soggetto estero (residente in EU o extra EU) e l'acquirente è un soggetto che risiede nel territorio italiano. Il soggetto italiano emette Autofattura Elettronica con l'Integrazione dell'imposta che dovrà versare all'erario.

  • Cedente/Prestatore: dati del fornitore estero
  • Cessionario/cliente: dati della tua azienda che agisce come cessionario che emette l'Autofattura
  • Data: data di ricezione  (data ricadente nel mese di ricezione della fattura del fornitore estero)
  • Campo Codice Destinatario: 7 valori alfanumerici dell'azienda che ha effettuato l'acquisto, cioè il soggetto italiano emittente. 
  • Codice natura dell’operazione “N2.2”





Nello Specifico Compilazione Campi per il TD18:

  • TD18 Integrazione per acquisto di beni fisici intracomunitari, come prodotti, computer. Autofattura dove il soggetto passivo italiano acquista dei beni da un soggetto residente in uno dei Paesi della Comunità Europea e di conseguenza l’IVA non risulta imponibile per quest’ultimo, ma deve essere assolta dal cessionario in Italia.
  • Cedente/ prestatore : i dati della tua azienda, che agisce come cessionario/committente che effettua l’integrazione. 
  • Cessionario / committente (cliente): i dati del cedente estero
  • Campo Codice Destinatario: 7 valori alfanumerici dell'azienda che ha effettuato l'acquisto, cioè il soggetto italiano emittente
  • Data: data di ricezione ( una data ricadente nel mese di ricezione della fattura emessa dal fornitore estero).

Termini di presentazione:
- Entro il 15 del mese successivo a quello di ricezione della fattura.



Nello Specifico Compilazione Campi per il TD19

  • TD19 Integrazione o autofattura per acquisto di beni art. 17, comma 2 del D.P.R. n. 633/1972. Il venditore estero vende beni che sono già nel territorio italiano e quindi non è necessario effettuare l’operazione di importazione. Quest'ultimo emette una fattura che riporta solo l’imponibile e non l’imposta, che andrà assolta dal compratore italiano. Questi, infatti, deve emettere l’autofattura riportando nel rispettivo documento i dati relativi all’imposta. Il codice TD19 deve essere utilizzato anche in caso di autofattura per acquisti da soggetti non residenti di beni già presenti in Italia con introduzione in un deposito IVA, oppure per acquisti da soggetti non residenti di beni (o di servizi su beni) che si trovano all’interno di un deposito IVA.
  • cedente/prestatore: dati del fornitore estero
  • cessionario/committente (cliente): i dati della tua azienda che agisce come cessionario/committente che emette l’autofattura
  • Campo Codice Destinatario: 7 valori alfanumerici dell'azienda che ha effettuato l'acquisto, cioè il soggetto italiano emittente
  • Data: data ricadente nel mese di ricezione della fattura stessa
 
Scopri il Componente




Richiedici il Componente
per qualsiasi sia la Soluzione Gestionale con cui lavori.

 

Le Operazioni sono escluse dagli Adempimenti di Autofatturazione:
- operazioni di importazione e di esportazione documentate con bolletta doganale
- transazioni verso privati esteri realizzate in e-commerce (vendite a distanza), a condizione che non siano documentate da fattura e siano gestite con la procedura dell’Oss.


N.B. Il vecchio esterometro verrà elaborato per l’ultima volta in occasione della la comunicazione del 2° trimestre 2022, che dovrà essere effettuata entro il 22 agosto 2022.




Commenti

  1. Con la Fatturazione Nios4 sei finalmente libero di fatturare ovunque, con un Software e App professionali che ti garantiscono la sicurezza dei dati, il back-up dei tuoi documenti sia in locale che in cloud. Prova subito Invoice4Cloud il programma completo per la fatturazione. https://invoice4cloud.com/download-gratis

    RispondiElimina

Posta un commento